Perchè siamo stati zitti per tanti anni?

Che ci fosse un mondo quasi sconosciuto (mi riferisco a chi, come me, appartiene a quella che un tempo si chiamava borghesia!) l’avevo scoperto fin da piccolo, anche se allora non potevo certo intuire le implicazioni socio/economiche del lattaio che mi portava il latte in casa, del calzolaio che mi confezionava le scarpe, del povero che tendeva la mano per raccogliere qualche lira e del “cicuraru” che quando usciva di casa la mattina non sapeva se la sera avrebbe portato a casa qualche lira per sfamare i suoi figli. Fino ai 13/15 anni accettavo tutto questo come un fatto “naturale”.

Il post Perchè siamo stati zitti per tanti anni? è apparso per primo su Il mondo di Art.

Leggi sul blog

Un’altra sporca guerra

Carissimo Corrado Santiago, con questo primo post voglio inaugurare una sezione del blog dedicata a ciò di cui vorrei parlarti ma che sei ancora troppo giovane per capire. Da quando hai iniziato a conoscere meglio il mondo, ne hai visto un pezzo dove la gente si nasconde mezza faccia dietro una maschera per paura di un virus, dove non ci si saluta con la mano né tantomeno ci si abbraccia per strada, e per fortuna sei ancora troppo piccolo per capire quello che sta succedendo in Ucraina e perché tanti bambini come te sono costretti a scappare dalle loro case,

Il post Un’altra sporca guerra è apparso per primo su Il mondo di Art.

Leggi sul blog

QUELLA VOLTA,A MILANO………!

IL LUOGO: il sesto piano dell’Istituto dei tumori di Milano, in Via Venezian 1 IL TEMPO: anno 1975,avevo 35 anni appena compiuti LA CIRCOSTANZA: seduti a tavola : N. 4 appartenenti all’“Hodgkin club“, come amavamo definirci con un senso dell’humor probabilmente del tutto fuori luogo. Incontrai gli occhi di Tania seduta di fronte a me, proprio mentre la Suora elencava le pietanze del giorno “Risi e pisi? Tortellini in brodo? Bistecca ai ferri?” Nei miei ricordi certamente edulcorati dal tempo trascorso, il suo volto è quello di Delia Boccardo, la compagna di Nino Manfredi nel film “ Per grazia ricevuta”.

Il post QUELLA VOLTA,A MILANO………! è apparso per primo su Il mondo di Art.

Leggi sul blog

L’odore del fuoco è arrivato in città

Stamattina, quando la moglie mi ha detto di uscire nel balcone, ho pensato che fosse per farmi notare come alle 7 del mattino il caldo fosse già insopportabile, ed invece ho visto il cielo rosso e sentito nell’aria l’odore di bruciato: non quello delle erbacce, piuttosto quello della buona legna che brucia nel camino di casa, con una decisa contaminazione di barbecue post-“arrustuta” (perdonate il cinismo). Chi vive spesso in città, vive le notizie degli incendi con tristezza, di questi tempi non ci si sconvolge neppure troppo visto che succede ogni anno e nessuno sembra poterci fare nulla. Poi però

Il post L’odore del fuoco è arrivato in città è apparso per primo su Il mondo di Art.

Leggi sul blog

tutte le mie nevrosi

Tante volte mi sono ripromesso di scrivere più spesso sul blog, anzitutto perché mettere nero su bianco le emozioni fa bene e aiuta a non cronicizzare gli stati d’animo negativi, e poi perché l’idea di abbandonare le cronache della mia vita che porto avanti da quando scrivevo ancora nelle agende che portava mio padre, beh… mi mette un po’ di tristezza. Così, ogni volta che vedevo la data dell’ultimo post allontanarsi inesorabilmente e sempre più dal presente, mi giustificavo (e continuo ancora a farlo) con parole come: “non ho più tempo per fare nulla” o, quando mi prende la mania

Il post tutte le mie nevrosi è apparso per primo su Il mondo di Art.

Leggi sul blog

Decisioni

Oggi siamo andati insieme dalla tua dottoressa, ed è passato un bel po’ dall’ultima volta perché sia io che la mamma diamo per scontato che tu stia crescendo alla grande e che non c’è bisogno di farti arrabbiare quando alla fine la risposta è sempre la stessa e cioè che stai crescendo bene e che il tuo corpo sta facendo il suo lavoro nel migliore dei modi. Volevo scriverti queste parole perché ci sono momenti in cui penso di avere una responsabilità così grande nei tuoi confronti che potrei non dormirci la notte, che non è così semplice per me

Il post Decisioni è apparso per primo su Il mondo di Art.

Leggi sul blog

Cosa c’è in voi che non va

Cosa c’è in voi che non va quando dite che covid non ce n’è?! Come fate a non accorgervi di come gli ospedali si stiano riempiendo tanto da non avere posto neanche per i malati tradizionali a e che questo trend sia in continua crescita! Cosa c’è in voi che non va quando dite che i medici ci nascondono la verità ostinandovi a credere alle parole di uno psicopatico miliardario che fino a qualche tempo fa esortava la gente a bere disinfettante e che oggi, dopo aver perso le elezioni, continua a dire che ha vinto e che gli stanno

Il post Cosa c’è in voi che non va è apparso per primo su Il mondo di Art.

Leggi sul blog

Lettera alla mia sposa

Mia adorabile sposa, oggi ricorre l’anniversario della promessa più impegnativa che due persone possano reciprocamente scambiarsi e cioè stare insieme per tutta la vita. Non ti annoierò con luoghi comuni e frasi da fidanzatini di terza media del tipo: siamo sposati da soli 2 anni ma è come se lo fossimo da sempre, perché oltre ad essere un mucchio di parole davvero irritanti non corrisponderebbero a verità. Con questo non voglio negare il fatto che la sensazione di stare con te da più di una vita c’è, eccome, ma credo si tratti di un meccanismo mentale legato all’evoluzione della specie,

Il post Lettera alla mia sposa è apparso per primo su Il mondo di Art.

Leggi sul blog

Insicurezza e genitorialità

Oggi mi sono fermato a pensare ad uno degli aspetti che più stanno dandomi filo da torcere nel mio acquisito ruolo di padre, e non parlo tanto delle questioni pratiche sulle quali tutto sommato ho compreso di avere un certo controllo, ma su quelle legate alla formazione della coscienza di mio figlio. Non mi stupisce più di tanto il fatto che giorno dopo giorno tale preoccupazione si sia trasformata in un vero e proprio malessere: da qualche tempo ho imparato a riconoscere le strategie d’attacco della mia tigre di carta ed è facile che un pensiero ossessivo che non ha

Il post Insicurezza e genitorialità è apparso per primo su Il mondo di Art.

Leggi sul blog

Resistiamo con gentilezza

Ciò che stiamo vivendo in queste ultime settimane è probabilmente un avvenimento epocale, un fatto che a detta di molti impatterà sulle vite di tutti anche quando sarà tutto finito. Per quel che mi riguarda, avviso l’obbligo morale di affrontare con coscienza questo momento e tutto ciò che ne consegue; rifuggo quindi la mia recente predisposizione a minimizzare i problemi per non affrontarli e, per quanto la situazione possa sembrare surreale e da film horror (per giunta di un genere che non mi ha mai appassionato particolarmente), esercito quotidianamente il mio “qui ed ora” per mantenere lucidità sulle kazzate che

Il post Resistiamo con gentilezza è apparso per primo su Il mondo di Art.

Leggi sul blog